Sandro Battisti  STATELESS  2017

 

"Microversi da un Avatar quantico". Più noto come esponente di spicco della nuova fantascienza italiana cosiddetta Connettivista, diverse pubblicazioni rilevanti, già anche Premio Urania Mondadori, Sandro Battisti presenta ora nanosperimentazioni linguistiche e semplicemente sorprendenti. Anche, infatti, blogger creativo (scrive anche su Fantascienza com) nel suo personal universo parallelo nella Rete, oltre a cartografare puntualmente il divenire della science fiction contemporanea, da tempo innesta parole diversamente poetiche compresse come un microchip quantico. In una manciata letterale di versi dilatati come coriandoli lanciati nello spazio, la parola esita come in assenza di gravità, sembrano messaggi criptati di una specie aliena inviati sulla Terra con password prossime alla pubblicità d'avanguardia ancora non creata oppure a ideogrammi Zen o geroglifici o persino Haiku d'Oriente.

 

RAI NEWS
La Zona Morta magazine

Amazon

 

Sandro Battisti TRANSITIONAL 2019

Amazon  PHOTO

 

Dopo lo spregiudicato Stateless, bis poetico “elettronico”aforistico letteralmente proveniente in certo senso dal futuro per Sandro Battisti, scrittore di fantascienza e di punta per certa new italiana connettivista ormai ampiamente collaudata. Translation ancor di più annulla la superflua - in comunque ...letteratura - "differenza" tra autore e opera, tra umano e artificiale nello specifico. Ora fluttuano in altro tempo spazio e ciberspazio quasi degli algoritmi postumani e anche paradossali visto che certa matrice dei nuovi aforismi scientismi in eccezione-accezione flagrante antieuclidea è squisitamente, si codifica nel passato, psicologica.
Non resta che leggere, ma è un fare pensiero che equivale a un viaggio in qualche universo parallelo! 

 

Pensa Libero

Estense com

Scienza e Futuro

 

 

Davide Grandi   GLI ULTIMI SOLDATI   2017

 

Anno 2018, città di Anthinora, Sala della Federazione Mondiale; tutte le nazioni del mondo sono riunite in un summit della massima importanza, per definire gli ultimi dettagli di una decisione presa mesi prima, che darà inizio a un conflitto armato di proporzioni planetarie, ma che verrà combattuto in un modo totalmente diverso dai canoni bellici a cui il mondo è già ampiamente a conoscenza a causa di decenni di guerre sparse in vari punti del pianeta di cui sono stati spettatori. I motivi che hanno portato a questa terribile decisione sono dovuti ad anni di incomprensioni politiche tra le Nazioni più potenti, che ha portato a una crisi economica mondiale senza precedenti. Ecco quindi aprirsi uno scenario completamente nuovo nell’affrontare i contrasti che continuano dalla notte dei tempi a segnare, non solo la vita degli esseri umani, ma anche quella di tutti gli altri organismi viventi di questo Pianeta. E a farlo sarà l''idea di un uomo, la quale aprirà nuovi scenari bellici e rivoluzionerà tutto il sistema sociale che ha accompagnato gli esseri umani nelle ultime centinaia di anni, ma senza, purtroppo, riuscire a impedire lo scoppio della terza guerra mondiale. Questo è l’ultimo racconto di guerra … non ve ne saranno altri.

 

 

Blasting News UK

Blasting News Italia     

 

Amazon

 

Davide Grandi   LA PARTICELLA SELFIE   2018

 

Davide Grandi Nasco nel 1966 a Ferrara, ma risiederò per la maggior parte dei miei anni a Bologna. Fin dall’età di 6 anni si è manifestata in me una grande attrazione per il Cosmo e per ciò che spiritualmente vi si celava. In quella tenera età vivevo già esperienze intuitive, che mi hanno accompagnato fino ad oggi e spinto a pormi e porre ad astronomi e sacerdoti domande su cosa fosse per loro Dio e l’Universo. Non mi ritengo una persona illuminata, ma sicuramente consapevole di come stanno le cose, e cioè che tutto è energia e vibrazione e noi ne facciamo semplicemente parte.  E’ tutta una questione di frequenza e connessione. Ecco quindi questa letteralmente webgrafia minima cronologica sul mio percorso come Cosmoscrittore in cui ho raccolto interviste e recensioni sui miei libri come un diario di bordo...”

 

Amazon PHOTO
 

 Maurizio Ganzaroli   MONDI DIVERSI   2017

 

 La raccolta prende il nome di “Mondi Diversi” perché richiama le raccolte di fantascienza e horror che Urania faceva uscire ad ogni stagione, che si chiamava Mille Mondi, e poi perché richiama anche il mio primo libro “Nebbie d’altri mondi”. Alcuni racconti hanno delle peculiarità: “Alba tragica” venne scritto per la prima volta nel 1985, in versione molto ridotta, ma senza venir edito, poi nella raccolta "Nebbie d’altri mondi", venne inclusa una versione più lunga, ed infine adesso ecco una versione più estesa, riveduta e corretta. “La sindrome di Van Gogh” in prima stesura venne prodotto ma non edito, nel 1995, ma in questo libro viene presentato in versione più moderna ed estesa rispetto all’originale. “È giunta l’ora” si rifà come stile ai racconti gotici dell’ottocento, ma con sfumature che volutamente ho voluto aggiungere, più forti in stile Barker. L' ’appendice' invece si tratta di mini racconti zombie, editi sulla pagina di “I love zombie”, su facebook e rivedono la tematica dei morti viventi in diverse sfumature, spesso inaspettate. “Espectum momenti mori” è una rivisitazione del racconto originale “Espectum momenti” scritto per un concorso che prevedeva un pezzo che parlasse della squadra speciale “catturandi”, enormemente criticato, venne tralasciato dal concorso e in seguito riscritto in chiave zombie come leggerete. “Aurora viola” è invece il classico racconto di fantascienza anni ’70, scritto appositamente con lo stile Urania di quegli anni. (M. Ganzaroli)

 

Blasting News Italia 

Estense Com Ferrara   

 

Amazon

Marcello Darbo   IL MIO DIO NON E' MORTO   2017

 

 Questo eBook di Marcello Darbo, già noto nel panorama culturale italiano come artista contemporaneo e sociologo, è il suo primo Romanzo. Lavoro in stile Christian Futuristic o di fantastoria o fantascienza: eretico e tradizionalmente scorretto. O con le parole diversamente preludio dell'autore: "Chi scrive non è l’autore del libro. Ho trovato il dattiloscritto in treno, mentre tornavo in Italia dopo un viaggio in Germania nel febbraio 2004. Una cartellina scolorita dal tempo, contenente circa trecento fogli scritti a macchina. Il tutto era in buono stato, a parte diverse macchie di grasso, peraltro strisciate via con cura. Mi colpì subito il titolo, intrigante e misterioso. Poi la data: Ottobre 1957, insieme affascinante ed inquietante. Avevo tra le mani una cosa scritta quando io stavo per nascere, conservata per tanto tempo e all’improvviso rispuntata fuori e abbandonata. L'’Autore aveva un nome misterioso: D." Era Dio in una paradossale autocritica, visti i bachi del suo Esperimento? In ogni caso, una piccolo grande remix della Genesi, completato (visti i tanti omissis originari...) dall'autore sulla scia di certa nuova trascendenza cosmica contemporanea: Dio (o gli Dei) liberati (e gli umani) da secoli di inquisizione contro l'umanità. Come una seconda genesi gemella (anche originalmente pulsionale e pop) di una nuova Terra gemella...

 

Blasting News Italia

MAV blog

 

Amazon 

Aggiungi il tuo testo...